Educazione Finanziaria

I Fondi Comuni D’Investimento

Share

Diverse volte ho accennato negli articoli precedenti ai Fondi Comuni d’Investimento, oggi vorrei dedicargli un post per approfondire l’argomento e spiegarvi come funzionano. Cominciamo dal chiederci cosa sono…

I fondi comuni sono strumenti d’investimento istituiti dalle società di gestione del risparmio (SGR); immaginiamo i fondi comuni come un “contenitore” in cui i risparmiatori detti anche “fondisti” fanno confluire i propri risparmi che verranno successivamente investiti dalle società di gestione in azioni, obbligazioni, titoli di stato ecc. seguendo delle regole finalizzate a ridurre i rischi per l’investimento e di conseguenza avere dei vantaggi per i risparmiatori.

come-funzionano-i-fondi-comuni-di-investimento_16fef80ed62c83f6f8a6eaf186277f26 Facciamo un esempio pratico per facilitare la comprensione del meccanismo. Immaginiamo un “fondo casalingo”: in una famiglia di 4 persone, il papà, in quanto appassionato e con una cultura finanziaria più elevata, per approcciare i propri figli all’educazione finanziaria, decide di istituire il “fondo casalingo”, per cui di unificare i loro risparmi in quanto troppo esigui se presi singolarmente (l’unione, si sa, fa la forza). Una considerazione primaria del “papà gestore”  è che non tutti hanno le stesse disponibilità finanziarie, per cui ciò comporterebbe monotone proporzioni per stabilire di quanto si è valorizzato, o meno, il proprio investimento. Il capofamiglia allora decide che ognuno di loro può fare investimenti per un taglio minimo di € 1.000,00, che chiameremo quota, in modo da poter conoscere l’andamento del proprio investimento. Il papà versa 40.000,00 € acquistando 40 quote; la mamma acquista 25 quote con € 25.000,00; il figlio Luigi versa 15.000,00 € e la figlia Laura € 10.000,00.

Il patrimonio disponibile per l’investimento è di € 90.000,00, distribuito in 90 quote da 1.000,00 euro cadauna. Il “papà gestore”, con i fondi a disposizione decide di acquistare 30.000 azioni della soc. “Investire i tuoi Risparmi spaal prezzo di 1 € l’una; 15.000 azioni della “Haifattobene & Ca 2 € cadauna e 60.000 azioni della soc. “Iltuotraguardo spa a € 0,5. Dopo trenta giorni dall’investimento, il figlio Luigi vorrebbe fare il punto della situazione. Il “gestore Papà” procede dunque a valorizzare il fondo: la “Investire i tuoi risparmi” vale € 1,9 che, moltiplicato per 30.000 azioni di proprietà del fondo danno un valore di 57.000,00; la “Haifattobene & C” vale 1,65 € che, moltiplicato per 15.000 azioni dà un valore di € 24.750,00 e la “Iltuotraguardo spa” vale 0,53 € ad azione per un valore complessivo di € 31.800,00.

Adesso che il “gestore papà” conosce il valore complessivo del fondo € 113.550,00 (57.000 + 24.750 + 31.800), può trovare il valore di ogni singola quota con la seguente divisione:

  •  Valore complessivo del fondo  113.550,00: 90 numero quote = € 1.261,66 valore quota

 Ogni componente del nucleo familiare, sapendo il valore della quota, saprà in qualsiasi momento il valore del patrimonio investito.fondi 2

Luigi, per esempio, che è in possesso di 15 quote, sa che il suo investimento vale oggi € 18.924,90 (15 x 1.261,66). Con il sistema delle quote, inoltre, è possibile inserire nuovi investitori in qualsiasi momento. Se dovesse nascere un nuovo componente della famiglia, potrebbe unirsi al “fondo casalingo” investendo 10.000,00 euro senza dover fare calcoli abbastanza complessi. Il nuovo investitore, infatti, acquisterebbe le quote al valore odierno e pertanto n. 7,92 quote (10.000 : 1.261,66).

Questo, con delle diversità, è ciò che fa un fondo comune d’investimento vero. Il gestore non è il papà, ma una Società retribuita per tale prestazione ecc…

L’esempio riportato raffigura un fondo comune aperto, cioè un fondo dove in qualsiasi momento è possibile acquistare e vendere quote; a differenza del fondo comune chiuso in cui è possibile acquistare quote solo ed esclusivamente durante il periodo dell’offerta e venderle alla scadenza.

Con questo post spero di aver trasmesso in modo semplice un concetto piuttosto complesso. Per chi volesse fare delle domande sarò lieto di rispondere attraverso i commenti. A presto con il prossimo approfondimento sui fondi. Ciao e buoni investimenti a tutti!

Medio-14Salvatore Oliveri

Share

Comments