Riflessioni

Pronti a partire per un domani migliore

Share

Quante volte ognuno di noi avrà pensato che il mondo che ci circonda, non è come lo volevamo! E quante volte abbiamo pensato alla necessità di cambiare aria, di andare via, di scrollarci via di dosso le responsabilità che la vita e le relazioni ci hanno dato.

Molti lo fanno ogni giorno e molti invece lo pensano soltanto e non lo fanno mai. In alcune famiglie a volte i figli vanno via e spesso quelli che rimangono sono costretti a rimanere perché non se la sentono di lasciare da soli i propri genitori che inesorabilmente invecchiano. I figli che vanno via hanno la fortuna di poter contare su sorelle e fratelli, che per tanti motivi rimangono vicini ai propri genitori. In ogni sistema familiare c’è sempre chi va via e chi invece rimane. Se è vero che il lavoro non c’è, e molti vanno via per trovarne uno, è anche vero che chi rimane potrebbe improvvisamente trovare un lavoro che lo porterebbe lontano dai propri genitori. Ma come dirlo a papà e mamma? E soprattutto come comunicarlo ai fratelli che sono già lontani? Un figlio felice è un figlio che viene lasciato libero di scegliere. Un genitore felice è un genitore che pur vedendo i Row of business people getting ready for racepropri figli andar via li sprona e li incoraggia. Il mondo di oggi vede ormai troppo spesso i nostri figli andare via da casa, per un lavoro e per un salario migliori. La nostra vita cambia velocemente, e quello che era non è più. Siamo tutti trasportati come da un leggera brezza e, spesso, le nostre vite sono accompagnate da momenti belli e da momenti meno belli. Eventi normativi attesi quelli appunto prevedibili e quelli paranormativi inattesi e difficilmente prevedibili, che modificano la struttura relazionale del sistema familiare (separazione, divorzio, morte improvvisa, malattia di un membro, ecc.). Ogni famiglia vive il suo ciclo vitale e in maniera fisiologica questo ciclo vitale si manifesta come in un sistema. La famiglia è un sistema che si modifica nel tempo. Le varie tappe del ciclo di vita familiare sono contrassegnate da particolari eventi significativi: le nascite, le morti, le separazioni e le unioni, le inclusioni e le esclusioni dei membri; quindi si riferiscono ai cambiamenti strutturali della famiglia. Per esempio: la separazione dalla famiglia d’origine e la formazione di una nuova coppia; La nascita dei figli; La loro progressiva crescita fino allo svincolo; L’invecchiamento e la separazione della coppia genitoriale per la morte di un coniuge. Gli esser umani nascono e vivono nelle relazioni affettive, e ogni volta è difficile e traumatico interromperle bruscamente. Ci vuole coraggio per prendere le decisioni che cambiano la vita di ognuno di noi. Ci vuole un pizzico di follia, e molta fortuna per realizzare le nostre ambizioni; ma ancora di più della follia e della fortuna, ci vuole un sano egoismo per poter anche noi prendere il largo. I nostri genitori capiranno, e i nostri fratelli se saranno tali, ci verranno incontro, e papà e mamma potranno contare su noi figli senza che qualcuno si tiri indietro. O tutti o nessuno, questo è poco ma sicuro!

Manfredi Campanella

Share

Comments